Le nocciole in pasticceria

Categoria: Pasticceria 

La frutta secca, che passione! Una tira l’altra, come le ciliegie. Tra tutte le varietà di frutta secca presenti in natura, le nocciole sono forse le più gustose e nutrienti. Sì, perché, oltre ad essere squisite, contengono al loro interno una serie di proprietà benefiche per il nostro organismo.

Le nocciole, infatti, sono ricche di vitamina E che protegge la pelle e previene l’invecchiamento, nonché di manganese, ottimo antiossidante dalle proprietà anti-cancerogene. Le nocciole, inoltre, sono fondamentali per la sintesi della serotonina, l’ormone del buonumore, aiutano il sistema cardiocircolatorio e fanno aumentare nel sangue i livelli di colesterolo buono.

Insomma, le nocciole sono un concentrato di salute e vitalità. Se poi consideriamo che la qualità italiana è una delle migliori al mondo, allora non ci sono davvero più scuse per non tenerne una scorta in dispensa.

I mille usi delle nocciole

Le nocciole, con quel loro aroma intenso e il gusto avvolgente, sono tra gli ingredienti che più si prestano ad essere utilizzati in pasticceria e nelle preparazioni dolci.  A patto, però, che il loro processo di raccolta e di lavorazione sia stato effettuato nella maniera più corretta e attenta.

Una buona nocciola, infatti, si riconosce anche anche dalla sua lavorazione. La tostatura, una delle fasi più importanti, ne esalta il profumo e ne garantisce una durata maggiore. Questo frutto è famoso per essere l’ingrediente fondamentale della golosissima crema di cioccolato alla nocciola che può essere utilizzata per farcire torte e Pan di Spagna, ma anche per essere consumata semplicemente su una fetta di pane. In pasticceria, nella preparazione dei gelati e anche dei cioccolati, la nocciola si sposa con una miriade di ingredienti, anche i più diversi e acidi, come, ad esempio, i frutti di bosco o il limone.

Intere o in granella: come usare le nocciole in cucina

Anche a casa possiamo utilizzare le nocciole per le nostre ricette. Possiamo semplicemente tostarle al forno per circa 5 minuti. O passarle nel robot da cucina fino a farle diventare una granella o, addirittura, farina. Se siete pratici, potete cimentarvi anche nella preparazione del latte di nocciola, ottima alternativa al classico latte vaccino, che può essere utilizzato negli impasti di torte, biscotti o anche gelati.

Le nocciole hanno un gusto molto dolce, che ricorda vagamente quello del cioccolato. Spesso, infatti, soprattutto quando si pensa alla crema alla nocciola più conosciuta al mondo, si può fare una confusione di sapori. Una volta tostate, possono essere utilizzate per realizzare cioccolati, confetti e torroni. Ma potrete sbizzarrirvi con gli abbinamenti più impensati. Infatti, ci sono alcune farine, come quella di grano saraceno, farro o avena, che, addirittura, riescono ad esaltare ancora maggiormente l’aroma di questo frutto. Tra le ricette più famose ci sono senza dubbio quella dei Baci di Dama, la torta alle nocciole piemontese e i truffels belgi, piccole praline di cioccolato realizzate con cioccolato, gianduia e nocciole.

Un consiglio? A fine pasto, insieme al vostro dolce alle nocciole, servite un vino frizzante dolce o un passito: ne sprigioneranno il sapore intenso e pungente in un tripudio di profumo e sensazioni inebrianti.

Potrebbe interessarti anche:

Come preparare l’impasto per la pizza

Usi e preparazione della crema ganache

Le marinate per la carne alla griglia