Erbe aromatiche e spezie in cucina: elenco e come utilizzarle in cucina

Categoria: Cucina 

Per arricchire e/o esaltare il sapore di piatti e pietanze, diventa praticamente fondamentale l’uso di spezie e erbe aromatiche in cucina. E sono perfette anche per sostituire il sale. Completamente naturali, poco costose, nutrienti e gustose, queste vengono spesso confuse tra loro, eppure conoscerne le differenze e il giusto utilizzo è molto importante per la giusta preparazione dei cibi.

Di seguito la differenza tra erbe aromatiche e spezie, l’elenco definitivo delle erbe aromatiche e delle spezie e come utilizzarle ai fornelli:

Erbe aromatiche e spezie: quali sono le differenze

Prima di capire quali sono le spezie e le erbe aromatiche da usare in cucina, è bene capire quali siano le principali differenze tra le due. Per prima cosa, la grande diversità sta nel loro utilizzo: le erbe aromatiche, come basilico o prezzemolo, vengono usate soprattutto fresche, aggiunte in genere verso la fine della cottura o addirittura a cottura ultimata; viceversa, le spezie vengono utilizzate direttamente durante la preparazione e cottura dei piatti. Ma non è solo questo a distinguere questi due ingredienti: come è noto, infatti, le spezie sono sostanze ricavate da una parte ben specifica di una pianta ( per lo zenzero si utilizza la radice, per il pepe le bacche e via dicendo), mentre le erbe aromatiche sono piante vere e proprie, che si trovano in natura oppure sono coltivate in cucina, per essere poi utilizzate fresche oppure essiccate. Altra importante differenza sta nel fatto che gli aromi insaporiscono i piatti senza modificarne il gusto, mentre le spezie risultano più invasive sotto questo punto di vista, perché finiscono con l’alterare il sapore di un piatto, seppur rafforzandolo. Chiarite le differenze, vediamo come utilizzare questi ingredienti in cucina (e non solo).

Elenco erbe aromatiche

Come è noto, le erbe aromatiche in cucina sono tante e molto diverse tra loro, utilizzate nei modi più svariati. Ecco allora un elenco delle più comuni:

  • alloro
  • basilico
  • erba cipollina
  • maggiorana
  • menta
  • prezzemolo
  • rosmarino
  • salvia
  • timo

Elenco spezie

Lo stesso discorso della varietà degli aromi vale anche per le spezie, molte delle quali di provenienza orientale, ma molto utilizzate nella cucina nostrana. Ecco qui un elenco delle più comuni:

  • anice
  • cannella
  • cardamomo
  • chiodi di garofano
  • coriandolo
  • cumino
  • curcuma
  • noce moscata
  • paprika
  • pepe nero
  • vaniglia
  • zafferano
  • zenzero

barattoli di spezie

Per iniziare ad utilizzare le spezie in cucina, vi consigliamo un piatto facile ma buonissimo: ricetta vellutata di zucca di A Gipsy in the Kitchen. La zucca, con l’aggiunta di coriandolo, zenzero, anice stellato e cannella sarà ancora più buona. Perfetta per le cene autunnali.

Come usare le erbe aromatiche in cucina

Anzitutto, coltivare erbe aromatiche in cucina è piuttosto semplice: basterà un davanzale, un piccolo vaso e tanta attenzione per le vostre piantine. In questo modo, avrete sempre a portata di mano aromi che vi permettano di aggiungere una nota di sapore ai vostri piatti, assicurandovi anche la giusta dose di benessere (soprattutto considerando le numerose proprietà benefiche di queste erbe). Una volta che avete coltivato le vostre erbe aromatiche in cucina vasi, vi basterà utilizzarle come meglio credete. Ecco qualche piccolo suggerimento da parte nostra.

vasetti piantati con erbe aromatiche

Basilico
Considerato l’erba aromatica mediterranea per eccellenza, il basilico è molto utilizzato nella nostra cucina soprattutto per la preparazione di sughi e di pietanze estive. È poi l’ingrediente fondamentale per il pesto ligure, nonché un elemento che va a impreziosire e insaporire la nostra tradizionale pizza margherita. Ma come usarlo in cucina? Sempre a crudo, chiaramente. Il basilico, infatti, non deve essere mai cotto, ed anzi andrebbe aggiunto al piatto proprio al termine della cottura.

Prezzemolo
Avete presente il detto Sei dappertutto come il prezzemolo? Se non sapete il perché, ecco svelato il mistero: si tratta di una pianta infestante, presente praticamente ovunque, ed utilizzabile in cucina nei modi più svariati. Il prezzemolo, infatti, può essere utilizzato sia cotto sia a crudo: in quest’ultimo caso, diventa fondamentale per condire le verdure (bollite, grigliate o al forno), insaporire il pesce cotto o arricchire il sapore di un piatto di spaghetti con le vongole. Anzi, si tratta anche dell’ingrediente fondamentale della salsa verde, ideale per condire soprattutto le carni bollite: questa si prepara, infatti, a base di acciughe, aceto, aglio, capperi, olio, mollica di pane raffermo, pepe, sale e…prezzemolo.

Salvia
Gustosa e ricca di proprietà benefiche, la salvia è un’erba aromatica ideale soprattutto per insaporire secondi di carne, quali arrosti e involtini. Al tempo stesso, però, può rivelarsi davvero perfetta per la preparazione di primi piatti, quali ravioli o gnocchi al burro (e salvia, chiaramente). A differenza delle altre erbe aromatiche, la salvia può anche essere utilizzata come ingrediente per piatti gustosi, quali cotolette vegetali o foglie di salvia pastellate e fritte.

Chiaramente, queste sono solo alcune delle erbe aromatiche da poter utilizzare in cucina, ma sono senza dubbio le più note e consumate. Sulla base di questo, liberate la vostra fantasia e utilizzate aromi e spezie come preferite.

Se volete provare ad utilizzare spezie ed erbe aromatiche in cucina, abbiamo scritto un articolo dedicato alle marinate per carne alla griglia dove erbe e spezie non mancano di certo. Vi auguriamo pranzi e cene aromatizzati e speziati!

Potrebbe interessarti anche:

Biscotti speziati allo zenzero, alla cannella o alla curcuma

La cucina afrodisiaca: verità e leggende sulla cucina dell’amore

Come utilizzare al meglio le spezie in cucina