Come diventare pasticcere, percorsi professionali e capacità

Categoria: Pasticceria 

Cinque consigli per diventare pasticcere professionista

Diventare pasticcere è una scelta molto importante, non si tratta di un lavoro semplice ma di una vera ‘missione’ che richiede moltissima dedizione in termini di tempo e studio. La giornata di un pasticcere inizia prestissimo, attorno alle 3 del mattino, e può terminare anche molto tardi. Per diventare pasticcere serve avere le idee chiare e un buon piano per farlo diventare il proprio lavoro.

Ecco quindi cinque consigli per diventare pasticcere professionista:

1 – Conoscere le basi del mestiere

La pasticceria è un settore che è spesso soggetto a mode e tendenze del momento. Un pasticcere professionista deve saper cavalcare le mode e non farsi travolgere dall’ultima tendenza, per questo motivo è importantissimo conoscere le basi della pasticceria. Saper preparare a regola d’arte Pan di Spagna, frolle e creme è fondamentale per avere una base solida da cui partire per innovarsi e fare sperimentazioni creative. Studiare e fare tanto esercizio dietro i fornelli è il modo migliore per padroneggiare la tecnica e le basi della pasticceria.

2 – Avere gli strumenti giusti

Un pasticcere professionista che si rispetti deve avere i giusti strumenti nel proprio laboratorio. Quando si studia per diventare pasticcere è fondamentale imparare a utilizzare alla perfezione i propri strumenti sapendo scegliere un macchinario professionale su cui poter fare affidamento. Un laboratorio di pasticceria deve poter lavorare alla perfezione, in maniera efficiente e senza problemi o interruzioni causate da macchinari poco professionali e dalla scarsa qualità.
Strumenti come planetarie e impastatrici sono i migliori alleati di un pasticcere, per questo motivo è importante riconoscerne la qualità e saperli usare al meglio in modo da lavorare in un laboratorio professionale.

torta panna, meringa e frutta fresca

3 – Gestire i tempi è fondamentale in pasticceria

Le preparazioni in pasticceria possono essere molto lunghe, per questo motivo è fondamentale conoscere i tempi e saperli gestire al meglio per avere un laboratorio sempre ricco e fornito. Il pasticcere deve riuscire a coordinare alla perfezione le diverse preparazioni che andranno a comporre un dolce. Essere un pasticcere richiede grande capacità organizzativa, in modo da gestire al meglio i tempi delle preparazioni. Lo studio e l’esperienza sono di grande importanza per acquisire la padronanza che contraddistingue un pasticcere professionista.

4 –  La pasticceria è una scienza

Per lavorare come pasticcere è fondamentale conoscere la scienza alla base del proprio mestiere. Infatti la pasticceria è una scienza, un incontro di creatività e reazioni chimiche che trasformano gli ingredienti in un dolce squisito. Un pasticcere deve conoscere i principi chimici alla base delle ricette per avere il vero controllo di quello che fa, avendo la consapevolezza dei propri gesti e ottenendo un risultato professionale. Un pasticcere professionista deve conoscere la scienza dietro la pasticceria e sperimentare per imparare a gestire al meglio i processi chimici e le reazioni che vanno a formare gli ingredienti durante la preparazione.

5 – Bisogna scegliere il giusto corso professionale

Per diventare un pasticcere professionista bisogna avere la giusta formazione, sia teorica che pratica. Un corso professionale è la scelta migliore per avviarsi verso il mondo della pasticceria con una preparazione completa, che vada dalle basi fino alle preparazioni più impegnative. Bisogna scegliere il giusto corso, che dia una formazione teorica completa e con tante ore di pratica in cucina per mettersi alla prova e apprendere la tecnica e i gesti della pasticceria.
Nulla è lasciato al caso in pasticceria e bisogna avere la giusta preparazione per gestire un laboratorio professionale e di successo.

istruttore durante corso pasticceria

Il corso per diventare pasticcere professionista Red Academy

Il corso professionale per pasticceri di Red Academy è un corso completo, che unisce teoria e pratica preparando i propri allievi al mondo del lavoro.
La durata del corso è di 470 ore in totale, con 318 ore di lezioni svolte in laboratorio per dare una preparazione pratica a 360 gradi nel mondo della pasticceria.
Alla conclusione del corso gli allievi saranno inseriti in uno stage formativo della durata di 152 ore presso strutture selezionate.
La scuola di cucina Red Academy nasce per trasmettere la propria passione e esperienza nel mondo della cucina a tutti i livelli, dai principianti fino a professionisti della ristorazione che vogliono aggiornarsi e rendere la propria formazione in cucina più completa. Red Academy si avvale solo dei migliori professionisti della ristorazione per i propri corsi, insegnanti qualificati che rappresentano un’eccellenza nel proprio campo.

Alla fine del corso di pasticcere professionista viene rilasciato un attestato riconosciuto a livello europeo, oltre che dal Ministero del Lavoro.

Potrebbe interessarti anche:

Corsi di cucina – Black Friday!

Avvicinarsi al mestiere di pasticcere

La testimonianza degli allievi chef