FORGOT YOUR DETAILS?

MENU

Consigli per cucinare il pesce al forno

mercoledì, 20 dicembre 2017 / Pubblicato in News

L’uso del forno ha tanti pregi. È possibile regolare la temperatura, cuocere lentamente, mettere insieme più pietanze…

Nel caso della preparazione del pesce si tratta di possibilità che possono tutte essere utili, dipende dal tipo di pesce che si vuole preparare oltre che, come sempre, dai vostri gusti e da quelli dei vostri commensali.

Settare la giusta temperatura è naturalmente sempre fondamentale. Una temperatura troppo alta asciuga eccessivamente il pesce, una troppo bassa allunga inutilmente i tempi di preparazione. Cuocere lentamente permette invece di mantenere gli aromi ben riconoscibili al gusto mentre le pietanze di accompagnamento possono essere molti utili per correggere o esaltare il sapore del pesce.

Ecco invece alcuni consigli su come cucinare al forno alcune diffuse tipologie di pesce.

Come preparare il salmone al cartoccio

Preparare una marinatura con limone spremuto e vino, aggiungendo aglio, prezzemolo, basilico, sale e pepe. Immergervi il salmone e conservare in frigo per 90 minuti, rigirandolo un paio di volte. Portare il forno a 190/200°.

Mettere i pezzi di salmone nella stagnola insieme a un cucchiaio di marinatura e chiudere. Poggiare i cartocci chiusi nella teglia e infornarli per 40/45 minuti. Appena fuori aprire e aggiungere del succo di limone.

corso chef professionista

Qualche consiglio per cucinare la spigola al forno

La spigola, molto buona ad esempio cucinata insieme alle verdure o alle patate, è uno dei pesci più frequentemente preparati al forno. La temperatura va settata sui 200°. Come contorno può essere accompagnata da pomodori e melanzane.

I pomodori vanno tagliati a rondelle e le melanzane a fettine di un centimetro. Appena pronte mescolare basilico e origano in una ciotola con olio, sale e pepe, e marinare le verdure per qualche minuto.

Mettere la stagnola sul fondo della teglia e stendere i filetti di spigola immergendo anche questi nella marinatura. Poi disporre le melanzane marinate ai fianchi della spigola, mettendo sopra il pomidoro e chiudere la stagnola. Cuocere per 35/40 minuti.

Le capesante al forno: una possibile ricetta

Dopo avere pulito le capesante dai residui fare un misto fino di mollica di pane, aglio e prezzemolo. Spolverare appena con sale e pepe dopo averli mescolati bene. Poi aggiungere olio d’oliva fino a realizzare una poltiglia untuosa. Portare il forno a 200° e mettere le capesante nella teglia coprendole con un paio di cucchiai di poltiglia. Aggiungere ancora un filo d’olio crudo e cuocere per 10 minuti.

Com’è noto le capesante sono un piatto buonissimo ma anche un po’ complesso da preparare. È infatti non semplicissimo trovare la giusta cottura soprattutto se non si conosce alla perfezione il proprio forno e le modalità di cottura di cui esso dispone.

I gamberoni al forno: una ricetta semplice e veloce

Non può mancare tra i consigli per cucinare il pesce al forno almeno una ricetta con i gamberoni. Anche chi non stravede per il pesce difficilmente si tira indietro di fronte ad un buon piatto gamberoni al forno. Il gambero può essere cucinato in tante maniere, il forno ne esalta il gusto delicato.

Tra le tante possibili ricette vi consigliamo di partire da una molto semplice e tuttavia decisamente gustosa.

Se non avete a disposizione dei gamberoni pescati da poco, dovrete scongelare i gamberoni lentamente in acqua appena tiepida. Portate poi il forno a 180° e tagliate a fette un paio di limoni freschi. Le fette vanno messe sul fondo della teglia insieme all’olio d’oliva.

I gamberi vanno immersi nel vino bianco per un ¼ d’ora e poi cosparsi con alcuni grani di sale. Dopo vanno scolati, adagiati sulle fette di limone e cotti nel forno per 20 minuti.

REGALA UN CORSO

Scegli un regalo diverso, originale e speciale per chi ha la passione per la cucina!

RICHIEDI INFORMAZIONI

Contattaci per le attività di R&D e le iscrizioni ai corsi.

ISCRIVITI AI CORSI

Iscriviti! Puoi scegliere la formula del corso che preferisci.