FORGOT YOUR DETAILS?

MENU

Alcuni consigli per preparare un sorbetto doc

martedì, 10 ottobre 2017 / Pubblicato in News

Molto prima dell’avvento del frigorifero, molto prima dell’utilizzo dell’elettricità, il sorbetto era già un dolce apprezzato e consumato in varie parti del mondo. Fresco e piacevole nelle sere d’estate, gustoso e dissetante, il sorbetto, servito spesso a fine pasto, viene considerato un buon digestivo e un ottimo dessert da gustare come interludio tra le portate a base di carne e quelle a base di pesce. Più leggero di un gelato, più cremoso di una granita, il sorbetto al limone è un classico della cucina italiana che è facilmente riproducibile anche a casa.

La storia del sorbetto

Se sul luogo e sul periodo della sua nascita ci sono delle incertezze, sul fatto che il sorbetto sia uno dei dolci più antichi e tanto amati da greci e romani non ci sono dubbi. In principio per la sua creazione veniva utilizzata la neve, conservata in caverne buie per essere utilizzata durante il periodo estivo, quando il suo gusto fresco e dissetante veniva apprezzato ancora di più. L’arrivo degli Arabi in Sicilia portò all’unione vincente di due tra gli ingredienti principali, lo zucchero e gli agrumi, così nacque il primo vero sorbetto. Lo zucchero, la neve, gli agrumi venivano miscelati con il sale per mantenere bassa la temperatura durante la preparazione, dandogli una consistenza molto simile a quella che oggi conosciamo. Da quel momento il sorbetto acquistò sempre maggiore successo divenendo uno dei dolci preferiti della borghesia europea intorno alla metà del 1600.

La ricetta classica del sorbetto al limone

Le ricette per fare il sorbetto al limone sono veramente tante. Sicuramente il miglior modo per assicurarsi un’ottima riuscita di questo delizioso dessert è quello di procurarsi limoni succosi, ancora meglio se biologici. Per la sua produzione sono sufficienti il succo di 2 limoni, acqua 250 g, zucchero 170 g, 1 albume. Per la preparazione montare l’albume a neve aggiungendo a poco a poco 30 grammi di zucchero e continuare sino a che non si ottenga un composto spumoso. A parte unire il succo di limone all’acqua e allo zucchero restante. Mescolare con una frusta a mano e unire a poco a poco all’albume, facendo attenzione che non si smonti. Versare il composto nella gelatiera e attendere che questa faccia la sua magia. La ricetta del sorbetto al limone può essere usata anche con frutti differenti, come fragole, arance, frutti di bosco o melone. Per una versione più adatta agli adulti è possibile aggiungere, in fase di preparazione, del liquore o del limoncello.

Come preparare il sorbetto senza gelatiera

Non avete una gelatiera a disposizione? Nessun problema. La bellezza di questo dolce sta proprio nella sua semplicità e nel fatto che possa essere preparato anche senza. Il procedimento per creare il composto rimane identico. Basterà poi versarlo in un robot da cucina con del ghiaccio e farlo andare alla massima velocità, sino ad ottenere la consistenza cremosa e spumosa tipica del sorbetto. Il dessert sarà subito pronto da servire o potrà essere conservato in freezer. Un’altra variante consiste nel versare il composto direttamente in degli stampi per il ghiaccio, metterli in congelatore e frullarli prima di servirli, magari all’interno di un limone svuotato, per un effetto scenico che porterà un po’ di allegro colore nella vostra tavola.

corso pasticceria

REGALA UN CORSO

Scegli un regalo diverso, originale e speciale per chi ha la passione per la cucina!

RICHIEDI INFORMAZIONI

Contattaci per le attività di R&D e le iscrizioni ai corsi.

ISCRIVITI AI CORSI

Iscriviti! Puoi scegliere la formula del corso che preferisci.